All posts by Giuseppe Palmieri

5 anni di GLOCAL!

oggi festeggiamo Glocal, il mio spazio ideale in cui per 5 anni ho raccontato la Sala e le mie idee.

non avrei mai immaginato che potesse conquistare spazio e attenzione, quindi approfitto per ringraziare pubblicamente tutti i lettori che con pazienza e affetto mi leggono.

grazie a Luca Della Corte e TEAM99, che mi seguono quotidianamente nella gestione del blog.

un ringraziamento ai partner, che mi accompagnano dalla prima ora: Plose acque minerali che fu la prima azienda a credere fortemente in Panino e nel mio blog, Riccardo Felicetti e la sua insuperabile pasta, Davide Groppi e il suo braccio destro Daniele Sprega, che con la loro “luce” hanno rivoluzionato l’illuminazione secondo concezione moderna, Dallari Abbigliamento di Giovanni Tassi e Monica Rossi, e la Famiglia e la Gioielleria Blondi, ad entrambi dico grazie per ogni scelta e per la qualita’ dei rapporti e delle cose. 

avanti tutta!

Read more…

OnlyTheBrave!

ho imparato ad accettare le cose e le persone che non mi piacciono.

ho osservato e ascoltato chi non e’ sintonizzato sulle mie frequenze.

ho riconosciuto quel tratto forte della mia vita che si chiama solitudine in mezzo a tanta gente, e ho capito che da solo sto bene. ho una famiglia che amo, un lavoro che e’ tutto per me, ma andando in profondita’ ho capito che quel pezzo grande del mio mondo in cui mi perdo e rinasco tutti i giorni e’ fatto di silenzi e beata sociopatia. grazie a mia moglie che e’ sempre al mio fianco, ma sa accompagnarmi a distanza di sicurezza per far crescere un rapporto indistruttibile e ultradecennale.

non ho paura se sono solo, ma temo mortalmente la solitudine. e’ per questo motivo che amo nuotare: chi crede sia noioso non capisce che quegli interminabili minuti fatti di fatica e ripetizione sono un esercizio che ci permette di spostare i limiti sempre un po’ piu’ in la. ogni virata e’ una scarica di adrenalina e di dolore da comprimere e da liberare sotto forma di buona energia e di piacere. l’acqua e’ l’elemento in cui sembra impossibile trovare equilibrio, ma all’improvviso la mente viaggia e ogni cassetto si svuota e si riempie con ordine certosino.

chi non mi piace e’ uno specchio in cui guardare tutti i difetti che non so riconoscere e che in sordina mi accompagnano.

chi sta bene da solo non sara’ un campione tra la folla, ma sapra’ tessere rapporti veri e sara’ fedele come pochi. 

basta sovvertire le regole d’ingaggio di una vita da vivere con la testa alta, la schiena dritta e il cuore grande.

scrivere e’ un’occasione imperdibile per mettersi a nudo. e io resto fermo davanti ad un riflesso che tradisce ogni bugia e mi impone di prendere atto di ogni mio vincolo da trasformare puntualmente nell’ennesima opportunita’.

OnlyTheBrave!

“le ferite spirituali non rimarginate sono il prezzo da pagare per la propria indipendenza”.

Murakami

gli Amici veri ti regalano pace e serenita’ vestiti da una copertina che contiene un centinaio di pagine e di carezze al cuore.

VolersiBene!

sono sempre piu’ convinto che l’Italia stia attraversando una stagione di crisi morale e culturale profonda.

da tempo osservo chi mi circonda e ascolto con grande attenzione; lo faccio nei luoghi e nei contesti classici: al supermercato, al bar, in banca…

guardo con curiosita’ e sorpresa cosa la gente acquista e sceglie, e rifletto sui costumi e le abitudini che cambiano; ho un ricordo preciso di quali erano le consuetini e certe regole del passato (cose che mi hanno sempre appassionato e interessato), quindi faccio paragoni e riflessioni.

ricordo che un tempo le donne compravano molto di piu’, buste piene e strabordanti, ma la differenza era nella sostanza. Read more…

Vittorino Andreoli: “Livello di civiltà disastroso, regrediti alla cultura del nemico”

per favore leggete con grande attenzione.

fonte www.agensir.it

di Patrizia Caiffa

Nonostante il refrain contro i migranti sia sempre lo stesso: “Premesso che non sono razzista…”, nelle società occidentali il razzismo sta uscendo allo scoperto e rischia di essere legittimato come una opinione. Secondo lo psichiatra Vittorino Andreoli siamo in “una cornice di civiltà disastrosa”, l’Italia e l’Occidente stanno “regredendo alle pulsioni istintive”, al dominio della “cultura del nemico”: “La superficialità porta l’identità a fondarsi sul nemico. Se uno non ha un nemico non riesce a caratterizzare se stesso”. Read more…

TuttoQui!

di Giovanni Ziccardi

Chi studia seriamente i temi del negazionismo, dell’apologia del nazismo e del fascismo, dell’istigazione all’odio politico e razziale, del divieto in alcuni Paesi di esibizione di simboli e cimeli (dalla svastica alla stella rossa, sino alla falce e martello) e non si fa prendere dal “momento”, dalla superficialità, dall’immediatezza e dalla convenienza politica, vede chiari alcuni aspetti, che di solito pone alla base della riflessione successiva. Read more…

MentanaDocet

di EnricoViMenoTuttiMentana

L’Istituto Superiore della Sanità ha – finalmente – messo sul suo sito un fact-checking sulla questione vaccini. Conosco le ansie e le legittime paure dei cittadini, e so quanta gente soffia sul fuoco. Ma alla parola delle autorità scientifiche non si possono contrapporre, la storia lo insegna, dogmi religiosi o pregiudiziali politiche, e neppure santoni e stregoni. Quando è successo si sono fatti danni enormi. Mi pare giusto riportare qui il testo completo del fact-checking.
È falso che:
• I vaccini possono indebolire il sistema immunitario e portare alla comparsa di malattie autoimmuni. La nostra capacità di rispondere agli antigeni si sviluppa prima ancora della nascita e il sistema immunitario di un neonato è perfettamente capace di rispondere ogni giorno a migliaia di antigeni, molti di più di quelli contenuti nei vaccini. Read more…

OldBritish

“Noi siamo gentiluomini vestiti da mercanti, i nostri concorrenti sono mercanti in abiti da gentiluomini”.

Christie’s

Casa d’aste della Regina d’Inghilterra

investite in “Sala”!

La Sala gioca un ruolo fondamentale, molto più importante di quello che crediamo.
Provate a guardare una partita di calcio in TV senza la telecronaca.

Provate ad ascoltare Sitting on the dock of the bay senza la voce di Otis Redding.

Provate a guardare un grande film senza la voce degli attori.

E provate a cenare in un buon ristorante senza un servizio capace e organizzato… Read more…

la lasagna estiva: la ricetta!

uno dei piatti di Panino piu’ amati del momento e’ la lasagna estiva: una rilettura di un piatto popolare dell’emilia, attualizzata e fedele ad un contesto legato alla cucina popolare e al nostro Generi Alimentari.

grazie a Massimo Bottura e Riccardo Forapani, che ci aiutano sempre e ci danno i consigli per fare bene sotto ogni aspetto!

la ricetta a seguire e’ di Christian Lorusso.

Per la finta sfoglia:

-brodo verde

-uova

-Parmigiano Reggiano Read more…

Sala!

Abbiamo la possibilità e la grande responsabilità di far emergere definitivamente la sala.Dobbiamo mettere in evidenza contenuti, idee. Possiamo raccontare una figura a cui guardare con vero interesse, perché le classi degli istituti alberghieri di sala e cantina, pressoché deserte, si ripopolino di ragazze e ragazzi entusiasti che un domani tra sé e sé pensino: da grande voglio fare il cameriere!

Abbiamo il dovere di dimostrare quanto di buono e di interessante possiamo fare e dire, e possiamo conquistare lo stesso livello di passione e di disponibilità che ancora ci distingue dai nostri colleghi di cucina. E’ un’opportunità per metterci a nudo: Read more…

Sala&Cucina

andare oltre le proprie possibilita’.

si puo’!

e succede tutte le volte in cui un gruppo appassionato e compatto segue un copione, regole scritte e non, rispetta le regole e i singoli, e condivide un obbiettivo comune.

in Francescana abbiamo superato l’ennesima settimana di lavoro molto impegnativa: ospiti esigenti, caldo agostano, imprevisti quotidiani, altissime aspettative da parte dei nostri clienti. in sintesi questo rappresenta il menage quotidiano.

sabato notte mi sono soffermato a riflettere sulle capacita’ che questa squadra ha maturato, e mi rendo conto che questi risultati sono il frutto di anni di lavoro, basso profilo e senso di appartenenza. 

tutte le volte che si presenta un problema succede che in maniera spontanea il branco reagisce in maniera costruttiva e risolve situazioni complicate.

e’ chiaro che senza un leader che catalizza l’attenzione, tiene tutti uniti e promuove buona energia, tutto questo non ha senso.

Sala e Cucina usano gesti diversi, ma parlano un linguaggio comune.

chi crea distanze e non ha capito tutto cio’ e’ condannato alla stagnazione.

le incomprensioni sono leggittime, ma se c’e’ rispetto, amicizia e affetto ogni palletto e’ un’occasione imperdibile per spostare sempre un po’ piu’ in la i limiti.

il 10% e’ talento, il resto e’ duro lavoro…

ConDueSpiccioli!

stanno sparendo le generazioni di quelli che non buttano via niente;

e che ogni volta in cui si spostano da una stanza all’altra spengono la luce;

che tengono in un cassetto gli “spaghi troppo corti da usare”;

quelli che fanno da mangiare con due spiccioli come si deve e col cuore;

e sono sempre meno gli italiani che vestono lo stesso cappotto da una vita.

senza farsi fregare dalla nostalgia, che molto spesso offre una visione distorta del passato, e’ necessario ricordare il buonsenso, la misura e la sobrieta’ che ci hanno fatto crescere forti e sani.

con la speranza di non perdere di vista tutto quello che di buono i nostri predecessori hanno seminato negli ultimi cinquant’anni.

dobbiamo godere dei privilegi e di ogni traguardo, ma non possiamo dimenticare di che pasta siamo fatti.

un passo indietro per fare un balzo in avanti, altrimenti la crisi morale e culturale che rischia di distruggere l’italia sara’ l’ultima fermata per ricostruire.

indietro non si torna, ma se avremo la memoria corta saranno dolori…

PuraOssessione!

queste scarpe hanno dodici anni.

sono parte della mia vita personale e professionale.

un Cameriere di valore lo riconosci anche dalle scarpe o da come tiene in mano una bottiglia, cosi come un grande Calciatore e’ tale se corre palla al piede a testa alta e nello stretto mette la suola sul pallone e lo porta in giro manco fosse attaccato al piede.

maniacalita’ e passione: ingredienti indispensabili per chi sceglie un mestiere difficile come il nostro.

ingrassa le scarpe.

massaggia con precisione e misura le scarpe.

lucida le scarpe.

riprendile e lucida ancora le scarpe.

togli la forma dalle scarpe.

metti le suolette nelle scarpe.

calza le scarpe. Read more…

grandi notizie: il mio libro per la Sala!

l’8 dicembre uscira’ il mio libro per la Sala.

grazie alla Famiglia Artioli di Modena, storici editori, che hanno sempre investito sulla qualita’ dei prodotti e dei contenuti.

il 20 maggio 2012 con la prima festa inizio’ la mia personale campagna per sottolineare con forza e misura l’importanza della Sala.

a torto questo argomento veniva trascurato, ma da allora sono stati fatti passi da gigante: l’emergenza Sala resta un annoso problema per tutti, ma se ne parla diffusamente ed e’ necessario investire tempo e risorse a riguardo.

sono strafelice e spero di aver coniugato e sintetizzato in maniera semplice ed efficace quello che ho scritto sull’argomento negli ultimi anni.

grazie alla famiglia Artioli, grazie alla curatrice Daniela Vignoli e grazie a Lotta e Per Anderson che scatteranno le foto del libro.

Sala e Cantina: basso profilo e altissime prestazioni.

Load More