img_7379.jpg

OnlyTheBrave!

“Lo stimolo che permette all’aragosta di crescere nasce da una sensazione di disagio.”
– Abraham J. Twerski

riflettete, e traete le conclusioni del caso sulla base della vostra esperienza, formazione, conoscenza e cultura.

mai smettere di crescere: quando vi diranno di NO saprete che quella e’ la via giusta…

img_2109.jpg

Sala: fare futuro!

e’ necessario ripensare l’organizzazione e l’impostazione della Sala.

parlo per noi: abbiamo smontato il servizio tradizionale dall’assetto verticale e ci siamo allineati in maniera orizzontale.

cosa vuol dire? Read more…

img_7352.jpg

47

“Danilovic ogni domenica dava l’idea di imparare qualcosa, magari non proprio di basket, ma di quel linguaggio misterioso che lega un padre a un figlio o un dio ai suoi figli o un figlio del popolo al suo popolo lontano. Linguaggi misteriosi, stellari, apparentemente freddi, dove l’amore che tutti i giorni vediamo venduto in televisione e sui giornali sembra non esserci, ma che improvvisamente come in una semplice addizione di terza elementare, ricompare nel risultato finale e diventa dirompente” Lucio Dalla
47 anni oggi, buon compleanno Sasha.

img_7342.jpg

l’UltimoViaggio!

ha ragione Fabo.

come dargli torto.

io la penso esattamente come lui: di fronte ad una vita impossibile preferisco addormentarmi per sempre, e non ho paura nel riconoscere pubblicamente la mia scelta.

la vita va vissuta tutta, col sole in faccia, in ricchezza e poverta’ (potremmo parlare per giorni del reale significato dell’una e dell’altra), in salute e in malattia, e sempre con la testa alta e la schiena dritta.

ma, un Uomo malato e condannato alla sofferenza se e’ in grado di intendere e di volere ha il diritto di arrendersi se la vita diventa un calvario.

e’ necessario accettare tutte le posizioni a riguardo, in primis quella di questo ragazzo che ha deciso di partire per l’ultimo viaggio.

ciao Fabo!

img_7293.jpg

AlessandroPipero

noi di Sala (NoiDiSala) siamo gente abituata ad imparare tutti i giorni dagli sbagli e certi errori, e dagli imprevisti che sono il pane quotidiano per chi tutti i giorni sale su un palcoscenico in cui non ci sono scuse da accampare e un copione sempre diverso da improvvisare e recitare.

noi di Sala siamo abituati a stare insieme, conosciamo il senso del branco, ci amiamo profondamente e la nostra forza e’ il valore del gruppo.

ho letto un articolo, un pezzo scritto male e senza buonsenso, che offende l’impegno, il coraggio e il valore del miglior Uomo di Sala in circolazione: Alessandro Pipero.

non entro nel merito, e’ inutile, anzi e’ tempo perso, ma non e’ accettabile un certo modo di fare in un momento storico in cui noi di Sala e di Cucina stiamo insieme in un Paese in cui ci si divide tutti i giorni.

chi puo’ e chi deve non dia spazio e credibilita’ a chi non ha requisiti e strumenti.

dovevo e volevo metterci la faccia, perche’ io amo Alessandro Pipero, un collega e un Amico fraterno che merita rispetto.

tutti per uno uno per tutti!

forza Ale, e in bocca al lupo a Luciano, Achille e tutti i ragazzi di Pipero, che sono partiti con coraggio per una nuova avventura.

PS: in foto la dimostrazione di cosa intendiamo noi per senso del gruppo!

img_4431-2.jpg

OnlyTheBrave!

“Non scegli le tue passioni. Sono loro a scegliere te.”

img_7251.jpg

MorireDiAmazon

Cosi’ l’e-commerce fara’ sparire i negozi.

di Fabrizio Patti

fonte: Linkiesta

Ne ha parlato Obama, mentre Warren Buffet ha venduto quasi tutte le sue azioni di WalMart. Secondo uno studio inglese un terzo dei lavoratori del retail sparirà entro il 2025. La strada per le catene di negozi però è sviluppare di più il proprio e-commerce e farlo convivere con i punti vendita. Read more…

img_5119.jpg

BeataUrgenza

mi chiedono se, quando scrivo, leggo e poi leggo ancora, rileggo, correggo, metto in bozza, rifletto, riguardo e correggo, ricorreggo, e rileggo.

no, questo non e’ scrivere.

chi scrive per davvero scrive per se stesso, e quindi per tutti quelli con cui condivide pathos (dolore) e buona energia.

l’urgenza di un gesto, mossa dalle emozioni, dalla passione e da certe intuizioni.

chi scrive vomita tutto quello che ha dentro, rilegge e riguarda, ed e’ in pace con se stesso. fine. gli errori, gli strafalcioni, le ripetizioni, sono colore e segnali di vita, perche’ e’ tutto vero.

gli altri sono degli inattaccabili cronisti colti e irrepresinbili, costantemente  a caccia di consenso e 15 minuti di interminabili di applausi.

img_4055.jpg

TantiAuguriAMe!

non mi posso fermare, e non mi voglio sedere per guardarmi alle spalle.

la cosa piu’ cara e importante che vorrei comprare o vorrei in regalo e’ del tempo, perche’ non c’e’ niente di piu’ prezioso.

ma, vivo bene il mio tempo, e cerco sempre di ricucire i miei strappi e trovare un po’ di pace.

so’ di essere condannato ad una certa inquietudine. e’ il frutto dei sacrosanti dubbi che dalla prima ora mi travolgono e mi permettono di continuare a vivere la vita che ho scelto di vivere come un sogno.

42, dannatamente unici e irripitebili, quindi non c’e’ tempo per la nostalgia e le  celebrazioni.

domani sara’ un altro giorno normale da vivere in maniera speciale.

il mio lavoro, la mia famiglia, la mia musica, le mie passioni e lo sguardo sempre rivolto al futuro.

non darei neanche un soldo per tornare indietro, perche’ nel mio futuro c’e’ solo futuro.

tanti auguri a me!

bello volersi bene, e dire grazie per ogni conquista e per tutte le pagine ancora da scrivere.

img_7059.jpg

CamerieriAiFornelli!

il mio amico Arcangelo Dandini mi ha regalato un guanciale.

e’ chiaro che mi aspettava un pezzo da concorso ma oggi quando l’ho aperto sono rimasto senza parole: sembrava foie gras.

carni brillanti, compatte e sode, grassi lucidi e succulenti, mai visto niente del genere.

ho deciso di fare una linguina con quel poco che c’era in frigo, ma era piu’ che sufficiente dato il valore assoluto del guanciale.

di istinto mi sono preparato per fare il guanciale croccante, poi mi sono detto: perche’ devo abbrustolire oltre modo questa meraviglia?

al tatto era incredibile: vellutato e tenace ma carezzevole, delicatamente profumato e soave.

a differenza degli altri guanciali che sono sempre potenti e piccanti, pepati e tenaci, questo era un capolavoro di equilibrio e misura.

allora ne ho tagliate tre fette, l’ho rifilato e messo in una pentola di ceramica con un po’ di sedano.

guanciale a destra e sedano a sinistra su cui ho versato un goccio di olio in modo che solo la verdura avesse un po’ di materia grassa con cui appassire.

due teste di aglio rosso francese in camicia e via, per venti minuti a fiamma bassissima.

il risultato e’ stato una base morbida e dolce, la carne del guanciale e’ rimasta integra seppur cotta a puntino: niente bruciature e cauterizzazioni, che a mio avviso avrebbero modificato certe caratteristiche del salume penalizzandolo.

ho cotto la linguina, e l’ho finita in padella con acqua di cottura, olio e un mix di parmigiano e pecorino.

l’ho tenuta morbida senza esagerare con la cottura in padella per evitare che la pasta si caricasse di troppo amido: la pasta era lucida, umida e legata.

talvolta e’ necessario avere una sensibilita’ tale per superare certi stereotipi e quelle regole che penalizzano prodotti unici della tradizione, che va ripensata.

amo cucinare, faccio mille sbagli, perche’ sono un autodidatta e un cameriere, ma talvolta mi perdo piacevolmente tra il piacere di certe scelte che inducono a risultati sorprendenti.

da grande voglio fare il cuoco!

grazie Arcangelo, tvb. Read more…

img_3072-2.jpg

andare in profondita’!

“un vero artista soffre sempre il doppio!”

AM

img_7096.jpg

fanculo Kurt!

ne abbiamo passate di mattinate, pomeriggi, serate e nottate insieme.

i piu’ giovani sono sempre potenti, irrequieti, felici e contenti, innamorati e delusi, ribelli e straordinariamente contrari, rispettosi ma irriverenti.

e tu hai suonato la musica che ha segnato una generazione e quegli anni, fatti di capelli lunghi, una sigaretta in quattro, due in motorino a prescindere, e zero voglia di andare a letto.

maledetto te e la tua musica benedetta, ci manchi da morire.

fanculo Kurt!

img_6078-3.jpg

SFIDE

manca meno di un mese a SFIDE: chi vincera’?
quale delle due squadre servira’ il suppli’ numero uno?

vi aspettiamo tutti a Modena in rua freda 21 domenica 19 marzo alle ore 12:00 da Panino.

non e’ necessario prenotare, siete tutti invitati. Read more…

img_7043.jpg

StateAttenti!

di CeciliaStrada

Amici che protestate contro le palme e “l’africanizzazione di piazza Duomo”, non so come dirvelo ma sento di doverlo fare: anche il geranio è una pianta che viene dall’Africa. Se vi viene voglia di dar fuoco ai vasi sul vostro balcone, state almeno attenti a non bruciarvi la casa, neh.

img_6078-2.jpg

SFIDE: imperdibile!

il 19 marzo torna SFIDE!

Massimo Bottura formera’ una squadra composta da 5 elementi, perche’ ha accettato la sfida del suppli’.

io ho fatto la mia scelta, e faro’ gruppo con Pierluigi Roscioli, Arcangelo Dandini, Francesca e Marco di MAZZO.

la giuria sara’ presieduta da Enzo e Paolo Vizzari, e a breve sveleremo gli altri componenti della suprema Corte che decidera’ insidacabilmente il vincitore. Read more…

Load More