Vita, morte e miracoli di Sua Maestà Paolo Lopriore

in questi giorni ci siamo affannati nel disperato tentativo di celebrare il funerale mediatico del ristorante il Canto e dello stesso Paolo:
pare si tratti di un funerale piu’ che della rispettabile decisione di Paolo di prendersi una pausa.

Ci siamo messi in fila indiana e con sommesso tono della voce abbiamo cosparso il capo del compianto Chef di cenere, cacca e tanto qualunquismo.

Conclusione:
se noi tutti ci fossimo semplicemente dedicati a frequentare Paolo e il suo Ristorante;
se ci fossimo andati con piacere e piu’ spesso, a quest’ora il locale sarebbe aperto e Paolo sarebbe al timone del suo sogno.

In ogni caso:
il vero motivo e le ragioni di questa scelta di vita le conosce Paolo in concerto con le persone a lui care.

Credo sia il momento per Noi tutti di fare un passo indietro e aspettare con gioia ed emozione l’inizio della sua nuova avventura.

Con l’augurio che tacciano le polemiche e le sentenze che di fatto hanno contribuito a svuotare uno dei ristoranti italiani piu’ interessanti di sempre e si inneschi un meccanismo di frequentazione di Paolo Lopriore quando partita’ la sua nuova avventura.

Ringrazio colui che mi regalo’ uno dei piu’ grandi pranzi della mia vita.

 

20130128-221255.jpg

20130128-221309.jpg

20130128-221304.jpg