UnaDomenicaBestiale

pranzetto goloso che piu’ goloso non si puo’ quello di ieri!
una salsiccia di vitello straordinaria;
i pomodori di Gerardo di Nola di quel galantuomo di Giovanni Assante;
i filetti di peperoni rossi di FaustoFusto; poi tanto buon senso per concertare nella direzione di un piatto saporito e “pulito” (poco unto).
ho preso la salsiccia, l’ho foracchiata ben ben con un punteruolo e l’ho messa a rosolare in una pentola antiaderente (la preferisco alla padella che diventerebbe il trampolino per sporcare in ogni dove)

20130610-134140.jpg
padella antiaderente e ben calda cosi che si possa creare quella meravigliosa crosticina

20130610-134331.jpg
una volta scottate le salsicce a fiamma alta per un paio di minuti ho versato i filetti di pomodoro

20130610-134442.jpg
subito dopo i filetti di peperoni che si scioglieranno letteralmente nell’umido

20130610-134534.jpg

20130610-134552.jpg

20130610-134612.jpg

20130610-134637.jpg
dopodiche’ ho macinato del pepe nero e ho lasciato cuorere per 15/20 minuti a fiamma medio bassa coprendo la pentola con un coperchio cosi’ che il tutto possa restringersi e insaporirsi.
ultimo e importante passaggio: sale e peperoncino piccante

20130610-134813.jpg
ho fatto riposare per 3 ore e ho messo in frigo per un’altra ora ancora per amalgamare tutto al meglio.

20130610-135215.jpg
ho preso la tigelliera e ho scaldato delle crescentine montanare.

20130610-135257.jpg
morbide all’interno e croccanti all’esterno.
una diligente scelta per delle farine integrali permette di preparare delle crescentine saporite e digeribilissime

20130610-135404.jpg

20130610-135447.jpg
Alessandro Bocchetti amico fraterno mi ha fatto conoscere Cristiana Tiberio e i suoi Vini.
Abruzzo.
terra splendida e generosa fatta di persone vere: generose, impegnate e disponibili.
Alessandro mi aveva parlato di un piccolo grande vino che Cristiana pensa e fa per se stessa e per i suoi Amici.

20130610-135757.jpg
Fonte Canale 2011 da Vecchie Vigne.
un proiettile veloce e franco.
brusco ma gentile.
italianita’: quella vera.
il Vino e’ Vero e per fortuna impreciso.
l’attacco e’ polveroso e rassicurante.
Vino buono e facile.
semplice e di straordinaria bevibilita’.
l’ossigeno smussa gli angoli e lo rende ancora piu’ diretto.
che bonta’!
non potevo scegliere Amici migliori!

20130610-140436.jpg

20130610-140720.jpg

20130610-141004.jpg
poi il disastro:
l’irresistibile golosita’ di queste maledette crescentine che grondano di umido da tutte le parti.
il profumo dell’origano e dell’olio con cui rifinire qualche istante prima.
calde e buone che piu’ buone non si puo’.

20130610-141534.jpg

20130610-141600.jpg

20130610-141622.jpg

20130610-141639.jpg

20130610-141655.jpg
evviva l’italia!