SUD

il Sud del nostro Paese e’ quel posto in cui ci sono sempre i limoni, o quasi.

solo a dicembre la Costiera proprio non ce la fa’ a profumare di agrumi, ma nei giardini che raccolgono il sole e se lo tengono stretto, i limoni ci sono sempre.

se ti spingi a sud di Giuseppe Di Martino e Giovanni Assante scopri che a Noto tra le mani di Corrado e’ estate tutto l’anno.

si, perche’ l’estate di chi cuore non ha, e’ l’inverno che non ti aspetti.

le idee e le cose della Terra, se non le scaldi col cuore, non prendono il volo.

se ti vesti con l’abito saccente di chi sa tutto e pretendi di dividere a tutti i costi il Creato in un libro delle favole da scuola elementare in cui ti vogliono convincere che i carciofi crescono solo a novembre e i pomodori a ferragosto, allora t’aspetta una vita senza Sapore.

io sono cresciuto con e grazie a Zia Rina, 4 figli splendidi, un lavoro da bidella e un marito da seppellire troppo presto.
mi ha insegnato a sorridere alla vita e alla “miseria” delle cose semplici.
mi ha fatto capire che se non hai niente in tasca, sarai sempre pronto a dividere quel poco che hai con gli altri.
mi ha insegnato a fare sempre qualcosa per gli altri.

tant’e’ che se ritorno nel buco dal quale sono venuto fuori con le unghie e con i denti, non ci mettero’ molto ad ambientarmi di nuovo:
al ragazzo della Campagna puoi far indossare abiti di lusso e scarpe inglesi, ma resta sempre un Contadino.

SUD, quel posto in cui non c’e’ stagione per coltivare e far crescere camerieri, muratori, minatori, idraulici e contadini da esportare a Nord.

evviva l’italia!