Sala&Cantina

questo e’ un mestiere che si puo’ fare solo per passione:
la passione per la Tavola in primis, il piacere di servire un ospite e godere della soddisfazione e delle emozioni di chi e’ a sedere.

requisito ulteriore e’ avere voglia di dedicargli buona parte del proprio tempo;
capire che la differenza la fai sotto pressione, nei momenti di crisi, in overbooking.

ve lo ricordate mr wolf in pulp fiction?
“sono Wolf, risolvo problemi”

siate diligenti ed efficaci, perche’ vale un’altra regola:
noi trasformiamo i vincoli in opportunita’.

una serata storta (puo’ succedere) e’ la serata in cui fare la differenza:
abbiate il dono di rallentare senza smettere di correre, per capire quali sono le criticita’ e trasformare una serata difficile in un’occasione speciale.

testa, pancia e cuore:
siamo i conduttori dell’energia e delle idee dei nostri colleghi di Cucina e dei grandi Cuochi.

costruttivi e propositivi:
il bicchiere deve essere sempre mezzo pieno.

abbiate una parola giusta per chi e’ in difficolta’:
l’ultimo arrivato non va messo in un angolo e umiliato, ma va aiutato fino al punto in cui sia libero di “sbagliare” per diventare bravo domani.

ma tutto questo ha un senso se si ha il requisito numero uno:
saper stare “insieme” e fare gruppo.

un grande ristorante e’ tale se in Sala&Cantina nasce e cresce un gruppo che si muove in totale sintonia con la brigata di Cucina , e condivide le difficolta’ cosi come i grandi risultati.
questi sono solo alcuni dei requisiti per fare bene in Sala!

20130829-114340.jpg

20130829-114357.jpg
negli ultimi 15 anni abbiamo tutti investito tempo e risorse nella direzione della Cucina.

il risultato e’ e evidente:
grandi Cuochi per una Tavola in italia al vertice nel mondo!

ci siamo aime’ dimenticati della Sala&Cantina.

al punto tale che la fotografia negli istituti alberghieri racconta classi di Cucina affollate e quelle di Sala semi deserte.

dobbiamo con urgenza restiruire dignita’ al ruolo di Sala&Cantina.

ci tengo a precisare che non c’e’ nessuna velleita’ di protagonismo, perche’ il ruolo impone il basso profilo e perche’ e’ evidente che siamo in prima fila sul palcoscenico di un ristorante.

e’ importante investire sulla Sala&Cantina, perche’ domani un ristoratore o chef patron non si trovi di fronte ad una cucina piena di talento e una sala muta e incapace.

la Sala&Cantina e’ la “voce” di un ristorante senza cui un Cuoco non riesce ad esprimersi come vorrebbe: al contrario, a scanso di equivoci, la Sala senza Cucina non ha alcun senso.

il nostro e’ un mestiere straordinario e dedicato ai grandi e piccoli Cuochi: dobbiamo compiere il miracolo e restituire ai ristoranti il ruolo piu’ importante che e’ quello del gregario.

la via e’ solo una: basso profilo e altissime prestzioni

20130829-114657.jpg

20130829-114710.jpg