l’America e’ qua!

sono passati quasi vent’anni dal giorno in cui ho deciso di partire e lasciare la mia famiglia.

in primis, non riuscivo a sopportare la cultura del lamento che lentamente mi stava strozzando.

ho sempre cercato dei punti di riferimento a cui aggrapparmi.

ricordo i sacrifici, le soddisfazioni, il duro lavoro e i traguardi.

porto con me il ricordo di Uomini speciali che mi hanno fatto crescere.

uno su tutti e’ stato Umberto Panini.

di lui non scordero’ mai lo sguardo arguto, severo e paterno al tempo stesso.

non dimentichero’ mai quando mi guardo’ e disse:
“a vent’anni o poco piu’ sono andato in Venezuela in lambretta in cerca di un lavoro, vorrai mica lamentarti per tutte le opportunita’ che hai davanti a te?
l’America e’ qua!
ma, oggi per te e’ molto piu’ difficile rimanere che partire!”

poche parole, dense di un significato e di un messaggio che una persona intelligente deve guardare come si osserva un tesoro.

quindi, testa bassa e pedalare.

l’America e’ qua…

grazie Signor Umberto!