danni collaterali!

cercano una via di fuga e salgono su un gommone, perche’ evidentemente l’acqua e’ un posto piu’ sicuro rispetto alla terra.

chi resta si nasconde, piange e prega il proprio Dio di non diventare un danno collaterale sporco di calce e sangue.

noi ci indigniamo mentre va il TG della sera e ce ne scordiamo cinque minuti dopo appena fischiano il calcio di inizio.

vietato prendere posizione e salire sul pulpito: basta guardare in faccia questa povera creatura e pregare che fra 100 anni non capiti ai nostri nipoti.