AnticaOsteriaDelTeatro

chi come me e’ cresciuto professionalmente negli anni ’90 si e’ innamorato di tanti racconti, storie, vini, chef e sommelier, piatti e i protagonisti del loro racconto, leggende e storie piu’ o meno vere, e conosce e ricorda l’Antica Osteria del Teatro di Piacenza.

tra le tante cose piu’ o meno interessanti, belle, appassionanti e bruttine, golose e disastrose, epiche ed iconiche, una brillava su tutto ed era l’Osteria del Teatro di Piacenza: da George Cogny a Filippo Chiappini Dattilo a Giancarlo Grassi.

leggendari il torchon di foie gras, la treccia di branzino e il demi-cuit au chocolat; e la cantina, fonte inesauribile di felicita’ e di grandi vini.

un tribunale puo’ decretare un fallimento, ma noi gourmet, romantici e appassionati, ricorderemo per sempre uno dei capisaldi della Tavola italiana e dobbiamo dire grazie a Filippo che a dedicato tutti i suoi sforzi e non solo alla passione di una vita.