Pino Cuttaia a Licata

in un contesto come quello di Licata servono ingredienti diversi rispetto al tonno e il polpo migliore; non basta la tecnica e sarebbe inutile rinnovare un locale che piacerebbe al gourmet di alto rango.

si parte dal racconto, dalla consapevolezza di una sfida (quasi impossibile) e dal coraggio necessario per mettere in discussione la storia gastronomica del territorio.

"ma l'impresa eccezionale dammi retta e' essere normale!": sta proprio nella capacita' di vivere tra le mura della propria fortezza sita lungo una strada principale di questa cittadina siciliana per riscrivere con giudizio, valore e successo la cucina italiana di territorio.

cucinare, pensare e riuscire per rendere moderna ed attuale la propria tradizione gastronomica.

Pino Cuttaia trascina con pacatezza, misura e sobrieta' il meglio della Tavola Licatese rieditando il meglio del passato in chiave critica.

per fare grandi cose ha sintonizzato il suo battito con quello di un luogo ostico in cui non c'e' spazio per chi vuole cambiare; invece, giorno dopo giorno, un racconto dopo l'altro, un granello di sabbia diventa un castello.

e' cosi che si compiono le imprese nella provincia italiana: e' nei luoghi in cui regna la cultura del lamento che nascono le avanguardie.

nelle aree di depressione spiccano quelli che hanno il coraggio per mettersi in discussione e per affrontare a testa alta chi crede che la tradizione e' sinonimo di immobilismo.

ecco che a Licata una Cucina all'apparenza semplice diventa un gesto forte: la cultura e la sensibilita' sono ingredienti ineludibili per finire un piatto che diventa un messaggio forte.

sono disposto a guidare tre ore per mangiare la migliore focaccia di Recco, ma preferisco aspettare anni e decidere di fare un lungo viaggio per sedermi a La Madia e ascoltare il battito di uno dei Cuochi piu' interessanti che abbia mai incontrato, che parla con la sua Cucina di storie e tradizioni attuali, buone e corroboranti piu' che mai.

La Madia di Pino Cuttaia rappresenta un punto di arrivo e la partenza ideale per chiunque ami profondamente la Cucina italiana.

imperdibile.Leggere di più


OnlyTheBrave!

"non importa quanto grande tu sei, ma quanto bene tu stai!"

R.R.


AvantiTutta!

di Ferruccio De Bortoli

Crescita zero, ma vendemmia straordinaria. Ci si consola anche così. Beviamoci sopra.


ForzaFedeGrazieFede

"Noi italiani tolleriamo tutto, tranne il successo."


SembraL'UnicaVia

Però, (che cosa vuol dire però?)

Mi sveglio col piede sinistro

Quello giusto

Forse già lo sai

Che a volte la follia

Sembra l'unica via

Per la felicità

C'era una volta un ragazzo chiamato pazzo

E diceva sto meglio in un pozzo che su un piedistalloLeggere di più


trova cio' che ami...

mi sono portato via un pezzettino di me, che non riuscivo a trovare.

gia', quelle mani che mi hanno accarezzato una, due e tre volte, mi hanno toccano l'anima.

c'e' qualcosa di strano, che mi ha guidato in maniera naturale e inconscia da Corrado: e' un luogo semplice, che ha il sapore di quei posti magici e attuali sempre; che sfidano il tempo e sono legati agli uomini come Assenza che compiono il miracolo di rinascere tutti i santi giorni.Leggere di più


Sultano!

dopo due giorni di pace, amicizia vera e tranquillita' siamo pronti a ripartire per continuare il nostro viaggio.

Ibla e' un angolo di sicilia in cui batte forte il cuore di Ciccio Sultano: carattere, passione e senso di appartenenza, amore per la propria storia e per il mestiere di una vita.

la forza di un gruppo compatto, dal Duomo ai Banchi.

grazie a Ciccio e Gabriella, e ad una squadra di lavoro compatta che dimostra l'importanza del gruppo, Sala e Cucina un blocco solido.Leggere di più


OnlyTheBrave!

mille volte mi sono chiesto qual'e' la colonna sonora della mia vita...

quando le cose vanno benissimo o non funziona niente, se mi perdo tra le pieghe della nostalgia che tutto sommato e' il pericolo numero uno, e tutte le volte che riavvolgo il nastro trovo conferme a domande assurde e leggittime, perche' sono scappato dal posto perfetto da cui partire per fallire.

nella mia testa, nel mio cuore e nelle orecchie suona sempre la stessa canzone;

le grandi contraddizioni, che infiammano la mia vita, rendono tutto sempre piu' difficile, ma lasciano un sapore indescrivibile.

I'm a loser baby...


Spensierati&Scontenti

i socials sono quello spazio in cui puoi riconoscere le persone positive ed equilibrate, e stare alla larga da chi e' negativo e brontolone.

basta affacciarsi alla finestra, leggere e osservare.

c'e' G. che e' sempre allegro, spensierato e burlone, tant'e' che incontrarlo seppur raramente a Modena mi mette sempre di buon umore.

guardo A. e mi innamoro sempre di piu' dei suoi modi, di una certa sapienza e di quel talento innato nel relazionarsi per farsi apprezzare da tutti.

sto alla larga da D., perche' e' un vero bandito!Leggere di più


TimeOut

e' come se ad un certo punto si fosse aperta la finestra e un colpo di vento avesse portato scompiglio.

gia', in via stella 22 eravamo affaccendati a vivere la nostra vita con una frenesia fuori dal normale, sembravamo fatti e finiti per il secondo posto, ed invece il sogno e' diventato realta': numeri uno.

una corsa folle, con i tappi nelle orecchie e gli occhi fuori dalle orbite per stravedere e non perdere di vista niente e nessuno.

superati gli sguardi diffidenti e le pacche sulle spalle di chi ti vuole consolare, siamo riusciti a trovare una dimensione in cui esprimerci e raccontare la nostra storia.

il primo posto di 50Best ha cambiato tutto: il rischio e' quello di perdere contatto con la terra e di allontanarsi dalla realta'.

il futuro e' da scrivere con un linguaggio semplice e chiaro, e va vissuto con l'atteggiamento consono a chi raggiunge la vetta ed ha il dovere di continuare a guardare gli altri con rispetto e attenzione, ma sempre con la schiena dritta e la testa alta.

chiedo scusa a chi non e' stato accontentato se non siamo riusciti a soddisfare la richiesta di un tavolo;

ringrazio tutti per l'affetto, la comprensione e l'entusiasmo;

e accetto le offese di chi non tollera che gli si dica NO per un tavolo che non siamo riusciti a trovare.

e' un momento storico straordinario, adesso ci fermiamo per riposare e recuperare le energie necessarie per continuare il viaggio piu' importante della nostra vita!

il vero successo non e' conquistare il primo posto, ma dimostrare tutti i giorni di esserne all'altezza; parole all'apparenza ovvie ma da due mesi a questa parte avverto la difficolta' e il disagio per chi come me ha grandi responsabilita' e si mette in discussione tutti i giorni; un'altra grande sfida, e un'assunzione di responsabilita' da condividere con un gruppo formidabile.

buone vacanze!


OnlyTheBrave!

"non mi interessa lo spazio di cui parlate voi.

la mia e' una dimensione diversa."

LucioFontana


EvvivaL'Italia!

"cara Gruber, mi avvio al capolinea, cosa vuole mai ho 86 anni.

e lo faccio con l'angoscia di portare con me nella tomba il mio Paese e il mio Mestiere."

Indro Montanelli


FelicettiTuttoCuore

in Francescana e da Lino&Panino abbiamo un rapporto speciale con una Famiglia speciale.

oltre un buon prodotto ci sono Uomini e Donne e le loro storie che vanno ben oltre danari e potere.

e' un giorno speciale per Riccardo e la sua Famiglia, perche' oggi si celebra il meglio del vostro passato e si intravede un grande futuro.

a seguire le parole di Riccardo Felicetti

"Dopo sessantasei anni di Pastificio ieri Papà ha deciso di cedere a me e mio fratello Enrico le sue quote.

Per tutti noi la data di ieri segna la conclusione del passaggio generazionale.

Papà rimarrà, Presidente Onorario e memoria storica del Pastificio.

Io per ora, comprendendo le sue emozioni e condividendole in pieno, posso solo dire che l'abbraccio di ieri lo aspettavo da troppo tempo."

(grazie a Stefano Caffarri per questa foto)


OnlyTheBrave!

basta osservare gli eventi ed avere un approccio sempre positivo, contare fino a dieci, evitare la polemica come la peste, e riconoscere di avere un caratteraccio e il coraggio per dire sempre le cose come stanno.

una vita da vivere con la schiena dritta e la testa alta, e lo sguardo rivolto sempre avanti e verso gli altri.

la storia distilla, ma alla fine quello che resta sono certe medaglie da spillare sul cuore e non sulla giacca...


OnlyTheBrave!

La più grande prigione in cui le persone vivono è la paura di ciò che pensano gli altri.

Damian Klaczkiewicz


Marco Amato 

passo svelto, occhi dietro la testa, senso del goal (per un Uomo di Sala vuol dire capire chi hai di fronte al momento in cui un Ospite arriva e sa accoglierlo al meglio).

fa mille cose al minuto, ha una parola per tutti i Clienti e Colleghi, ha un rapporto formidabile con lo Chef e la sua brigata di cuochi, fa la differenza soprattutto nei momenti difficili, e in primis sposta i paletti ogni volta sempre un po' piu' avanti.

questo e' il profilo del miglior restaurant manager, ed e' la carta di identita' di Marco Amato Direttore del Ristorante Imago del prestigioso Hotel Hassler di Roma.

in piena crisi la Sala italiana puo' contare su un gruppo forte e appassionato, in cui spiccano certi fuoriclasse che sotto traccia fanno miracoli e colorano il quadro della Ristorazione italiana che ha toccato il picco piu' alto di sempre.

ti voglio bene Amico mio, avanti tutta!

basso profilo e altissime prestazioni