PhilippePacalet

ho conosciuto Philippe nel 2001.
un viaggio in Francia partito da Voiron del monastero della Chartreuse, passando per la regione del Jura, fino a Beaune chez Pacalet.
mi colpi' subito un comportamento anticonvenzionale rispetto all'aplomb ricorrente dei cugini d'oltr'alpe.Leggere di più


improvvisare&sognare

buona regola dovrebbe essere aprire il frigo e la dispensa e improvvisare un piatto con quello che c'e' sfruttando gli "avanzi" dei giorni precedenti per smettere la cattiva abitudine di tutti noi che buttiamo questo o quello.
la cucina delle nostre nonne in buona parte poggia sul "recupero" e tanti piatti mitici sono proprio frutto di quest'Arte che viene da lontano.
un pugno di farina, 2 patate e due uova, un po' di pancetta e tanto cuore si trasformavano in crocchette di patate indimenticabili!
e' anche questa l'italia che ci manca maledettamente e che dobbiamo recuperare!
io ho preso una mezza busta di pasta aperta da un po', un avanzo di conserva di pomodorini spaccati e due fette di prosciutto crudo:
ho battuto al coltello il prosciutto, l'ho fatto sudare in padella, ho aggiunto i pomodori e poi la differenza la fanno l'utilizzo dell'acqua di cottura e l'olio per tenere morbida la pasta!
un filo di parmigiano reggiano indispensabile "sapore".
CamerieriAiFornelli

20130827-140846.jpg

20130827-140915.jpgLeggere di più


SuperEroi

Ryan Joseph Giggs
nasce a Cardiff il 29 novembre del 1973

un monumento piu' che un'ala sinistra del Manchester United

per sedici anni titolare della Nazionale gallese

Dal 21 maggio 2008 è il primatista di presenze con la divisa del Manchester United, in cui milita dal 1990;
in quell'occasione ha disputato la sua 759ª gara con i Red Devils.
Dal 5 marzo 2013 è diventato uno dei calciatori ad aver disputato almeno 1000 partite in carriera da professionista.
tra i pochi interpreti della regola numero uno:
basso profilo e altissime prestazioni

20130826-204218.jpgLeggere di più


SiddiWineFestival2013

Siddi Wine Festival 2013
31 Agosto - 1 Settembre 2013
DOMENICA 1 SETTEMBRE
ore 10.00: Apertura stand.

SALA&CANTINA
ore 11.00
Dibattito: “emergenza sala, emergenza vigna”
con Giuseppe Palmieri (Osteria Francescana, Modena),

Alessandro Pipero (Pipero al Rex), Piero Cella (Enologo),

Stefano Casadei (Tenuta Casa Dei),

COORDINA

Paolo Marchi (Identità Golose).Leggere di più


Turbo!

nessun sogno e' troppo grande
e nessun sognatore e' troppo piccolo!

non si devono porre limiti alla passione!

20130825-172233.jpg
correte al cinema a vederlo:
c'e' un'altra lezione da imparare...

OnlyTheBrave!


DuroLavoro

fino a poche ore fa Mario Balotelli era considerato un idolo, e un calciatore fatto e finito.
stamattina, invece, l'italia del Bar dello Sport che conta milioni di allenatori di serie A ed ex bomber da 40 goals a campionato, lancia sentenze e condanna Mexes, Balotelli, Njang e chi piu' ne ha piu' ne metta.

per non parlare del processo ad Allegri che a detta dei piu' farebbe bene ad affrettarsi a consumare gli ultimi cornetti: altro che panettone!
cio' non toglie la pessima prestazione dei rossoneri.

a mio avviso il problema e' diverso.

la sconfitta riflette una mancanza di umilta' che vede tutti i talentuosissimi campioni di milanello muoversi nel campo ognuno per i fatti suoi.

torniamo a Balotelli:
e' indiscutibile che questo ragazzo a 23 possa vantare una bacheca di trofei vinti unica nella storia dei calciatori.

ma questo non basta.

essere il piu' talentuoso tra i centroavanti al mondo non e' utile al gruppo Milan.

non solo:
non e' sufficiente a tutta la squadra fatta da campioni piu' attenti al look che all'avversario per vincere contro una matricola.

il Verona si e' dimostrato un gruppo fortissimo, ben allenato e con un appetito straordinario.

Picasso diceva :
"il 10% e' talento,
il 90% e' duro lavoro."

20130825-125050.jpg
se Balotelli seguira' i consigli e il buon esempio di un grande educatore (ad esempio Prandelli) diventera' un grande calciatore ed un vero uomo.Leggere di più


LaLeggeE'UgualePerTutti

la legge e' uguale per tutti?
dopo la riunione dei vertici del PDL di ieri, la decisione e' unanime:
tutti stretti attorno al leader del partito perche' non perda eleggibilita'.

uno dei falchi e' stato categorico e irremovibile:
"con grande attenzione e con la stessa determinazione che ci mettiamo tutti giorni nell'affrontare il nostro lavoro e i nostri incarichi, porteremo avanti la nostra battaglia"

20130825-103735.jpgLeggere di più


OnlyTheBrave

scrivere poesie non e' difficile.
difficile e' viverle.

CharlesBukowski


Made in italy

quando gli emigrati eravamo noi

20130824-214105.jpg
una delle tante fasi difficili e complesse per i nostri avi

20130824-214330.jpg
La storia dell'emigrazione italiana

L'epopea dell'emigrazione italiana si snoda per quasi un secolo di storia, a partire dalla seconda metà dell'800, fino al secondo dopoguerra del secolo successivo, quando assume un aspetto più marcatamente "interno" con una sostanziale ridistribuzione, da rurale a urbana, della popolazione all'interno del Paese. Come è facile immaginare, l'emigrazione di massa ha marcando in maniera determinante la società, la cultura e l'economia dell'Italia, soprattutto negli anni immediatamente successivi alla sua unità politica e territoriale.
Nel corso dei decenni, Il "fenomeno" è stato caratterizzato da alterne vicende: in taluni momenti si è alimentato grazie a veri propri esodi di massa, con milioni di espatri, a cui si sono susseguiti periodi di relativa calma nelle partenze; alla fase pionieristica iniziale ha fatto seguito, soprattutto a cavallo del secolo e nei primi anni del '900, l'emigrazione assistita e tutelata (entro certi limiti) dallo Stato italiano; dalle avventurose traversate oceaniche su imbarcazioni a vela si è passati, non senza difficoltà e problemi, ai viaggi oceanici resi possibili dai moderni piroscafi a vapore degli anni Trenta.
Nonostante tali diversità di modi e di tempo, è tuttavia possibile cogliere, nell'esperienza di ciascun emigrante, alcuni momenti unificanti che ne caratterizzano la sua formazione. Si va, ad esempio, dalla comune estrazione rurale, che tutto sommato è rimasta costante, alle cause che hanno determinato la decisione di partire; dai preparativi che hanno preceduto il viaggio alle difficoltà affrontate nei porti di imbarco e sulle navi durante il viaggio in terza classe. Identica è, inoltre, tra gli emigranti la speranza in un futuro migliore, nel momento dell'arrivo in terra straniera, ma identica è anche la consapevolezza delle difficoltà e dei sacrifici che si dovranno affrontare per guadagnare e risparmiare in modo da pensare alla famiglia rimasta a casa.
In questa sezione del sito sono raccolti, e con il tempo altri se ne aggiungeranno, approfondimenti tematici che hanno lo scopo di fornire al lettore gli strumenti per ripercorrere in modo sintetico ed efficace la storia dell'emigrazione italiana. Per nostra scelta editoriale (dovuta soprattutto alla necessità di limitare gli argomenti da approfondire in un panorama storico che può, a ragione, definirsi sterminato, si è deciso di trattare, soprattutto, gli aspetti e le esperienze legate ai viaggi transoceanici a cui è dedicata la sezione "Approfondimenti".
Questa scelta non vuole significare che i flussi migratori diretti nei paesi europei verranno del tutto ignorati. La riprova consiste nell'articolo "Il progrom anti-italiano di Aigues-Mortes" nel quale si è cercato di ricostruire i violenti fatti di xenofobia accaduti nel 1893 nel sud della Francia (nella Camargue) ai danni di nostri connazionali che causarono la morte di almeno nove sudditi del regno d'Italia che vi si erano recati in cerca di lavoro nelle saline della zona.
fonte
terzaclasse.it

20130824-214422.jpg
tanti i drammi e le umiliazioni;
le difficolta' e le lacrime;
superate con forza, fatica e grande dignita'

20130824-214526.jpg
lo scalo agghiacciante di Ellis Island negli Stati Uniti d'America in cui oltre a milioni di grandi lavoratori, abbiamo riversato migliaia di delinquenti

20130824-214811.jpg
chissa' cosa pensavano gli onesti contribuenti americani di questi delinquenti di origine italiana

20130824-214904.jpg
Gambino e Genovese

20130824-214923.jpg
poi il grande esodo verso la Germania e il Belgio

20130824-215000.jpgLeggere di più


Pane&Calcio

e' appena iniziato un nuovo campionato.
a Verona il Milan e' in vantaggio contro l'Hellas.

il calcio deve unire;
il calcio non divide!
Leggere di più


Ultim'Ora

Steven Anthony Ballmer (Detroit, 24 marzo 1956) è un imprenditore e informatico statunitense. È amministratore delegato di Microsoft dal 27 giugno 2008, a seguito delle dimissioni di Bill Gates.

noto ai piu' per le sue performance stravaganti e fuori di testa.
figura non amatissima tra i dipendenti del colosso fondato da Bill Gates.
inossidabile e celebre la sua esternazione riguardo l'uscita del primo i-phone di Apple:

"iPhone? È destinato a fallire nei prossimi cinque anni!
chi mai comprera' un telefono senza tastiera che costa 500 dollari?"

20130824-132614.jpgLeggere di più


Il muro del pianto

viene da lontano questa crisi economica e finanziaria.
questo video ci dimostra che abbiamo ignorato piu' di un campanello d'allarme;
e' il resoconto degli ultimi vent'anni di amministrazione controllata che ci ha
tenuti in un limbo fatto di fiction, coppe dei campioni e rotocalchi.

pare che questo signore ci abbia invitati e non costretti ad una condizione di becera
ignoranza.
ci e' riuscito grazie al controllo delle televisioni e dei giornali:
dell'informazione.

e pensare che la mia bis nonna mi ricordava sempre che lei aveva imparato a leggere e
scrivere grazie alla TV.
io stesso amo la TV:
i grandi film, i canali dedicati alla storia, alla scienza e alla natura che io trovo
davvero interessanti!
quindi e' un problema di degenerazione del fenomeno "televisione";
e' un problema di prodotto televisivo confezionato e trasmesso con la chiara
intenzione di condizionare il livello culturale delle masse.

questo video mi ha fatto molto riflettere.
evitiamo, tutti, di lanciarci in inutili attacchi a questo signore, perche' e'
evidentemente troppo tardi.
e perche' NOI siamo quegli elettori che gli anno garantito la maggioranza politica
del nostro Paese:
e' triste ma e' la verita'.

il signor Silvio Berlusconi da 20 anni e' il sogno erotico della maggioranza del
Paese:
i miliardi, le donne, le ville, il milan.

tiriamoci su le maniche e rimettiamoci a lavorare per restituire dignita' al nostro
amato Paese e per recuperare una credibilita' al minimo storico in Europa.

mai come adesso c'e' bisogno di
basso profilo e altissime prestazioni
evviva l'italia


MaurizioCattelan

20130823-231036.jpg
Maurizio Cattelan, il più quotato sul mercato tra gli artisti italiani viventi, nasce a Padova nel 1960 e inizia a lavorare a Milano, realizzando oggetti non-funzionanti, in sintonia con le tendenze del concettuale.Leggere di più


GianlucaBiscalchin

un Artista italiano del nostro settore appassionato e capace.
colto e raffinato.
semplice e modesto.
talvolta entri in un grande Ristorante e te lo trovi a sedere a due passi da te.
un Gourmet che viaggia:
con la macchina,
con la testa,
con la pancia
e col cuore.
mite e sempre dai toni bassi.
ce ne fossero di SuperBiscalchin!
Tutti per Uno Uno per Tutti!

20130823-190711.jpgLeggere di più