REALismo da Champions

se (SE) avessimo vinto avrei fatto post su post, negarlo sarebbe stupido.

ho fatto il bello e il cattivo tempo sui socials mentre la juve dominava un campionato senza rivali e durante il percorso che ci ha visto vincere la coppa italia.

ho stuzzicato le ire di amici e conoscenti che tifano roma, inter, napoli e milan.

come dimenticare gli sfotto’ e i foza inda per irridere le due compagini dagli occhi a mandorla che sono sbarcate in italia e hanno comprato le due squadre milanesi.

oggi mi lecco le ferite, e incasso tutte le offese e le pernacchie del caso che allagano una domenica in cui, se avessimo vinto la Champions le stesse sarebbero state ad appannaggio di noi juventini, che avremmo dilagato con foto e proclami e in alcuni casi avremmo fatto anche peggio.

ecco, questa e’ la verita’.

l’unica cosa da fare credo sia evitare l’indignazione, perche’ questo e’ il calcio moderno: dal 5 maggio di lazio inter per cui abbiamo brillato per anni col sarcasmo feroce migliore, alla finale di ieri in cui siamo stati umiliati da un Real che ha giocato la partita del 4-1: e’ lo stesso fottutissimo campo di gioco (citazione).

zero frasi di circostanza, non ci sono scuse.

serve tanta pazienza per sopportare “l’ira” degli avversari, e un briciolo di buonsenso per tenere la bocca chiusa e la tastiera immacolata.

il resto e’ accademia.

sololajuve, ziopork!