Archive for luglio, 2017

dal letame nasce un fiore!

un paio d’ore fa sono entrato salutando cordialmente in un bar “alla moda” e sono stato ignorato da due giovani bariste italiane “alla moda”: ho chiesto un caffe’, ho pagato e ringraziato, risalutato e sono stato nuovamente ignorato.

qualche minuto fa sono entrato in un negozietto gestito da una coppia di stranieri, ho salutato sempre molto cordialmente e anche qui ZERO assoluto, ho chiesto cortesemente dell’acqua in bottiglia: ho pagato e ringraziato, risalutato e sono stato nuovamente ignorato. Read more…

Sala!

Ti trovi di fronte ad un tavolo e devi capire abbastanza velocemente quali sono le regole di ingaggio: un bel sorriso serve ad auscultare chi hai di fronte per capire se c’è voglia di dialogo, se è necessario allentare la tensione, oppure se è il caso di “partecipare” con massima discrezione.

In questo istante si decidono le sorti di un’esperienza a Tavola.

Le tante aspettative, che accompagnano il viaggio di quei gourmet che fanno chilometri per pranzare o cenare in un Ristorante, dipendono da una Sala in grado di far decollare un’esperienza gastronomica.

E’ fondamentale toccare i tasti giusti, leggere rapidamente certi passaggi che al momento dell’ordinazione ben dispongono o irretiscono i veri protagonisti di un Ristorante: i Clienti.

E’ vietato dividerli in ospiti di serie A o B, ma è necessario farli accomodare secondo una precisa logica per permettere agli stessi di essere accanto a persone con cui stabilire un buon feeling.

Siete mai stati da Pipero? Read more…

lavoro in Sala offresi!

cerchi lavoro in Sala? leggi qui!

Matera e’ una citta’ incredibile, ci sono cresciuto!

i Sassi, patrimonio dell’Unesco, sono meravigliosi. nella citta’ vecchia fatta di tufo e storia antica ci sono realta’ straordinarie al servizio di un turismo in costante e inarrestabile crescita!

www.regiacortematera.it cerca un responsabile di Sala da inserire in una struttura che fa alta qualita’ dei servizi e dell’accoglienza.

ho deciso di aiutare in amicizia la proprieta’, che da anni investe al meglio e con passione, per selezionare la persona giusta da inserire nel Ristorante dell’Albergo.

Read more…

il mio piatto del cuore!

muta e cambia, cresce o peggiora: ognuno ha il palato che si merita.

be, non e’ proprio cosi che va la storia, ma per certo ci vuole tempo, perseveranza e passione.

da un 3 stelle alla trattoria di provincia, dal bar alla salumeria di quartiere, dalla pizzeria al macellaio, potrei andare avanti un bel po’!

il gourmet o il gourmande che si rispetti macina chilometri per un piatto o per un boccone; storicizzare una pietanza e’ affare assai complesso, talvolta non bastano due generazioni.

una volta ho pianificato alle spalle di mia moglie e di una bimba, che oggi e’ quasi una donna di nome Alexa, una domenica all’acquario di Genova: sveglia incomprensibile per le due vittime puntata alle 6:30, arrivo al porto di Genova e visita per vedere pinguini e pesci di ogni specie, e poi dritto a Recco per mangiare la focaccia di Manuelina (chissa’ se e’ ancora cosi buona).

oggi, parlo per me, anch’io sono disposto a fare chilometri per mangiare il tonnarello cacio e pepe di Roscioli come solo Nabil sa fare. un piatto “perfetto” (?), senza sbavature ed eccessi, fatto di storia, materia prima, una mano felice, sensibilita’ e tanto cuore: scioglievole e morbido, sapido e piccante, digeribile e irresistibile.

non credo ci siano misteri o segreti, ma e’ di Nabil il mio piatto del cuore da qualche anno a questa parte.

l’Italia e’ in preda a temperature da record in un caldo agostano tremendo, ed io non vedo l’ora di perdermi, una forchettata dopo l’altra, per godere ancora una volta col tonnarello del mio cuore! Read more…

BenFatto!

ben fatto e’ meglio di ben detto!

OnlyTheBrave!

siate degli inguaribili ottimisti: andate avanti, contro ogni pronostico!

contate fino a dieci, se serve fino a mille, i conti si fanno sempre alla fine.

TroppoEGOtroppoSTUPIDO

Tratto da “SCRIVERE SULL’ACQUA” di A. Di Terlizzi.

“…Non è facile capire se una persona è davvero intelligente (quesito che di tanto in tanto potremmo porci anche su noi stessi). Troppo spesso l’intelligenza è confusa con la cultura, l’abitudine a parlare e scrivere o la capacità di comunicare se stessi e vendere bene il prodotto della propria immagine; ma per essere un buon venditore non è necessario essere intelligenti, basta avere studiato le migliori tecniche di vendita (l’intelligenza, semmai, entra in gioco per essere venditori straordinari).
Secondo la lingua italiana, intelligente è colui che ha la facoltà di “intendere”, ossia di capire le cose. È una buona definizione, anche se bisogna accordarsi sul significato di “intendere”. Read more…

DiversamenteStraordinari

5 anni di GLOCAL!

oggi festeggiamo Glocal, il mio spazio ideale in cui per 5 anni ho raccontato la Sala e le mie idee.

non avrei mai immaginato che potesse conquistare spazio e attenzione, quindi approfitto per ringraziare pubblicamente tutti i lettori che con pazienza e affetto mi leggono.

grazie a Luca Della Corte e TEAM99, che mi seguono quotidianamente nella gestione del blog.

un ringraziamento ai partner, che mi accompagnano dalla prima ora: Plose acque minerali che fu la prima azienda a credere fortemente in Panino e nel mio blog, Riccardo Felicetti e la sua insuperabile pasta, Davide Groppi e il suo braccio destro Daniele Sprega, che con la loro “luce” hanno rivoluzionato l’illuminazione secondo concezione moderna, Dallari Abbigliamento di Giovanni Tassi e Monica Rossi, e la Famiglia e la Gioielleria Blondi, ad entrambi dico grazie per ogni scelta e per la qualita’ dei rapporti e delle cose. 

avanti tutta!

Read more…

OnlyTheBrave!

ho imparato ad accettare le cose e le persone che non mi piacciono.

ho osservato e ascoltato chi non e’ sintonizzato sulle mie frequenze.

ho riconosciuto quel tratto forte della mia vita che si chiama solitudine in mezzo a tanta gente, e ho capito che da solo sto bene. ho una famiglia che amo, un lavoro che e’ tutto per me, ma andando in profondita’ ho capito che quel pezzo grande del mio mondo in cui mi perdo e rinasco tutti i giorni e’ fatto di silenzi e beata sociopatia. grazie a mia moglie che e’ sempre al mio fianco, ma sa accompagnarmi a distanza di sicurezza per far crescere un rapporto indistruttibile e ultradecennale.

non ho paura se sono solo, ma temo mortalmente la solitudine. e’ per questo motivo che amo nuotare: chi crede sia noioso non capisce che quegli interminabili minuti fatti di fatica e ripetizione sono un esercizio che ci permette di spostare i limiti sempre un po’ piu’ in la. ogni virata e’ una scarica di adrenalina e di dolore da comprimere e da liberare sotto forma di buona energia e di piacere. l’acqua e’ l’elemento in cui sembra impossibile trovare equilibrio, ma all’improvviso la mente viaggia e ogni cassetto si svuota e si riempie con ordine certosino.

chi non mi piace e’ uno specchio in cui guardare tutti i difetti che non so riconoscere e che in sordina mi accompagnano.

chi sta bene da solo non sara’ un campione tra la folla, ma sapra’ tessere rapporti veri e sara’ fedele come pochi. 

basta sovvertire le regole d’ingaggio di una vita da vivere con la testa alta, la schiena dritta e il cuore grande.

scrivere e’ un’occasione imperdibile per mettersi a nudo. e io resto fermo davanti ad un riflesso che tradisce ogni bugia e mi impone di prendere atto di ogni mio vincolo da trasformare puntualmente nell’ennesima opportunita’.

OnlyTheBrave!

“le ferite spirituali non rimarginate sono il prezzo da pagare per la propria indipendenza”.

Murakami

gli Amici veri ti regalano pace e serenita’ vestiti da una copertina che contiene un centinaio di pagine e di carezze al cuore.

VolersiBene!

sono sempre piu’ convinto che l’Italia stia attraversando una stagione di crisi morale e culturale profonda.

da tempo osservo chi mi circonda e ascolto con grande attenzione; lo faccio nei luoghi e nei contesti classici: al supermercato, al bar, in banca…

guardo con curiosita’ e sorpresa cosa la gente acquista e sceglie, e rifletto sui costumi e le abitudini che cambiano; ho un ricordo preciso di quali erano le consuetini e certe regole del passato (cose che mi hanno sempre appassionato e interessato), quindi faccio paragoni e riflessioni.

ricordo che un tempo le donne compravano molto di piu’, buste piene e strabordanti, ma la differenza era nella sostanza. Read more…

Vittorino Andreoli: “Livello di civiltà disastroso, regrediti alla cultura del nemico”

per favore leggete con grande attenzione.

fonte www.agensir.it

di Patrizia Caiffa

Nonostante il refrain contro i migranti sia sempre lo stesso: “Premesso che non sono razzista…”, nelle società occidentali il razzismo sta uscendo allo scoperto e rischia di essere legittimato come una opinione. Secondo lo psichiatra Vittorino Andreoli siamo in “una cornice di civiltà disastrosa”, l’Italia e l’Occidente stanno “regredendo alle pulsioni istintive”, al dominio della “cultura del nemico”: “La superficialità porta l’identità a fondarsi sul nemico. Se uno non ha un nemico non riesce a caratterizzare se stesso”. Read more…

TuttoQui!

di Giovanni Ziccardi

Chi studia seriamente i temi del negazionismo, dell’apologia del nazismo e del fascismo, dell’istigazione all’odio politico e razziale, del divieto in alcuni Paesi di esibizione di simboli e cimeli (dalla svastica alla stella rossa, sino alla falce e martello) e non si fa prendere dal “momento”, dalla superficialità, dall’immediatezza e dalla convenienza politica, vede chiari alcuni aspetti, che di solito pone alla base della riflessione successiva. Read more…

MentanaDocet

di EnricoViMenoTuttiMentana

L’Istituto Superiore della Sanità ha – finalmente – messo sul suo sito un fact-checking sulla questione vaccini. Conosco le ansie e le legittime paure dei cittadini, e so quanta gente soffia sul fuoco. Ma alla parola delle autorità scientifiche non si possono contrapporre, la storia lo insegna, dogmi religiosi o pregiudiziali politiche, e neppure santoni e stregoni. Quando è successo si sono fatti danni enormi. Mi pare giusto riportare qui il testo completo del fact-checking.
È falso che:
• I vaccini possono indebolire il sistema immunitario e portare alla comparsa di malattie autoimmuni. La nostra capacità di rispondere agli antigeni si sviluppa prima ancora della nascita e il sistema immunitario di un neonato è perfettamente capace di rispondere ogni giorno a migliaia di antigeni, molti di più di quelli contenuti nei vaccini. Read more…

Load More