Archive for gennaio, 2015

PiperoNumeroUno

quello che segue e’ lo scambio finale di battute di un’oretta fa via sms tra me e quel genio di Alessandro Pipero.

io gli scrivo:
“cosa mangi a pranzo?”

lui: “fettine panate. il futuro.”

Sala&Cantina

sono passati circa 15 anni da quando e’ iniziata di fatto l’era dei congressi gastronomici della grande Cucina contemporanea e dei Cuochi:
oggi a ragione celebri in tutto il mondo.

merito di una Critica capace e consapevole, costruttiva e lontana da interessi personali.

Abbiamo intuito l’urgenza di guardare a Noi di Sala il 20 maggio del 2012 in occasione della festa di GLOCAL che ha segnato l’inizio di una piccola rivoluzione in tal senso. Read more…

SalaCucinaCantina

c’e’ una frase che mi e’ entrata nella testa e mi perseguita con dolcezza, e con una presenza ineludibile:
“sconvolge il presente e prepara il futuro”.

sono parole di Antonio Paolucci direttore dei Musei Vaticani;
pronunciate nel racconto che lui fa in quel piccolo e grande capolavoro prodotto da SkyArte che e’ Musei Vaticani.

non ho gli strumenti per capirne il valore ma trovo che sia piena di significato.

e la mente torna su quel chiodo fisso che io stesso ho piantato nel mio muro:
“Sala&Cantina” e per completare degnamente la sigla bisogna aggiungere “&Cucina”. Read more…

PiadinaMonAmour

fino al giorno in cui ho conosciuto quella santa bimba che oggi e’ mia moglie, ho mangiato un numero incalcolabile di piadine.

e’ un boccone straordinariamente semplice e veloce, ma non e’ questo il motivo per cui era il mio piatto preferito tra i preferiti. Read more…

LavoroOFFRESI

mi scrive lo Chef Oliver Piras del Ristorante AGA di San Vito di Cadore, e scambiamo due battute sull’importanza della Sala e Cantina per una Cucina che voglia comunicare al meglio con i propri Ospiti.

AGA e’ uno dei Ristoranti piu’ interessanti del panorama gastronomico dei giovani Chef del nostro Paese, ed e’ alla ricerca di personale di Sala. Read more…

OnlyTheBrave!

il valore di un essere umano lo si riconosce da come tratta una persona che non e’ in grado di dargli nulla…

BuonCompleannoChef!

buon compleanno Chef!

oggi Aimo Moroni spegne 81 candeline tra l’affetto e la stima della sua meravigliosa famiglia allargata de Il Luogo di Aimo e Nadia.

evviva l’italia!

Sala&Cantina

per chiudere il cerchio sulla Cucina gastronomica italiana sara’ fondamentale investire sulla Sala e Cantina.

per valorizzare questo ambizioso progetto (mettere insieme Sala e Cucina) servono risorse umane di Sala e Cantina in grado di esprimersi al meglio, e che siano in sintonia con l’eccellenza della Cucina Italiana che oggi i grandi Chef rappresentano in giro per il mondo. Read more…

Blowin in the wind…

BLOWIN IN THE WIND
BOB DYLAN
How many roads must a man walk down
Before you call him a man?
Yes, ‘n’ how many seas must a white dove sail
Before she sleeps in the sand?
Yes, ‘n’ how many times must the cannon balls fly
Before they’re forever banned?
The answer, my friend, is blowin’ in the wind,
The answer is blowin’ in the wind. Read more…

ProsciuttiMadeInEurope

quanta arroganza e prepotenza da parte di questi signori.

perche’, chi vende un salume italiano, con marchio italiano, bandiera italiana non e’ obbligato a dichiarare che la materia prima NON e’ italiana? Read more…

Vittoria

medaglia d’oro dell’italia a Lione per i campionati mondiali di Pasticceria.

un risultato che dimostra tutto il valore dell’italia a Tavola. Read more…

Grigliare&GrigliareDaRe

Gianfranco LoCascio e’ un amico, e il piu’ autotevole e rispettato master del Barbecue in italia;
a seguire un racconto straordinario e irrinunciabile per cuore alla perfezione l pollo alla griglia.
fonte http://blog.bbq4all.it/blog/grill-to-perfection/i-7-segreti-del-pollo-alla-griglia-perfetto.html

“Il galletto o il pollo alla griglia è una presenza irrinunciabile nella grigliata mista all’italiana. La carne di pollame, se cotta a puntino, è deliziosa ed ha un sapore che si adatta spesso a tutti i tipi di palati. Read more…

Sala

risposte alle domande di Rossella Neri per Dissapore.

1) Come ci si sente a lavorare in sala?

ci si sente come chiunque si ritrovi a fare un lavoro che racconta la passione di una vita.

poi, ci sono degli aspetti che segnano la vita di chi come me da sempre fa il Cameriere:
siamo abituati a lavorare (volentieri) dalla mattina alla sera;
nelle occasioni conviviali o di festa siamo dalla parte di chi vi Serve e si impegna, perche’ trascorriate un pranzo o una cena speciali;
vorrei aggiungerere:
un vero Cameriere dopo 10 giorni di ferie comincia a provare un certo desiderio inspiegabile e perverso di tornare a muoversi tra i tavoli;
in definitiva mi sento cosi bene in Sala, da considerarlo il mio ambiente naturale;
lavorero’ fino a quando ne avro’ la possibilta’, la voglia e la forza:
faccio tutti i giorni quello che mi piace! Read more…

52

buon compleanno Mou!

l’erede di Emilio e’ MareMare!

possiamo annunciare definitivamente l’apertura dell’erede di EMILIO.

venerdi 6 MARZO aprira’ MareMare
cucina di solo pesce
italo-romagnola Read more…

Load More